Algarve

L'Algarve è una meta di vacanza molto amata dai turisti, grazie al suo clima, ai servizi che offre, alle magnifiche spiagge e all'atmosfera rilassata.

L’Algarve, a sud del Portogallo, è un posto unico al mondo, grazie ai suoi 150 chilometri di costa che si affacciano sull’Oceano Atlantico. La regione è il giusto mix fra natura e patrimonio culturale, ed è fra le più sviluppate turisticamente di tutta Europa.

Spesso etichettata frettolosamente come la regione del turismo di massa in Portogallo, l’Algarve offre ancora oggi al viaggiatore curioso numerose opportunità per una vacanza all’insegna di cultura e natura.

Bellissime spiagge dalla sabbia fina e l’acqua cristallina, alte falesie contro cui si infrangono onde fragorose, romantici tramonti sul mare, graziosi centri cittadini, passeggiate in parchi e riserve naturali sono solo alcune delle meraviglie che vi attendono se deciderete di proseguire la vostra vacanza a Lisbona con una puntatina verso sud.

Per il suo clima mite l’Algarve  si può visitare tutto l’anno. Durante l’estate avrete la possibilità di crogiolare al sole e rinfrescarvi con un tuffo in mare. D’inverno il sud del Portogallo è meno frequentato: assume un fascino nostalgico e fiero ed è perfetto per chi cerca una vacanza all’insegna della quiete.

Perchè andare in Algarve

Si potrebbe riassumere semplicemente con la parola “luce”. L’Algarve è infatti costantemente illuminato dal sole, e il clima è pressochè perfetto.

Ma la bellezza non si ferma qui; è una regione di delizie nascoste, di spiagge dorate incorniciate da rocce calcaree, di piccoli e semplici ristoranti dove gustare piatti di pesce freschissimo, un piacere per tutti i sensi.

Molti dei siti naturali sono aree protette e rientrano nel patrimonio mondiale dell’UNESCO. Non bisogna dimenticare poi che la zona, come tutto il Portogallo, è una meta piuttosto economica, che rientra facilmente nel budget di tutti i viaggiatori.

Le varie zone dell’Algarve

Ogni area dell’Algarve ha le sue proprie caratteristiche. Nell’entroterra, nelle colline di Monchique, il tempo sembra essersi fermato, e la vita dei suoi abitanti si articola in base alle stagioni.

Nei villaggi, caratterizzati da piccole strade acciottolate, le case sono bianche, e per le strade si trovano tipici caffè dove gli uomini sorseggiano le loro bevande, mentre le donne grigliano per strada sardine.

Opposto a questo modo di vita semplice della parte collinare, vi è la vita della costa. Qui il turismo la fa da padrona, anche se non dappertutto si trovano località chiassose. Si alternano paesini di pescatori a villaggi turistici, dove i servizi e i comfort per i viaggiatori non mancano.

Ad est vi sono meravigliose e piccole pensioni, dove poter vivere la propria vacanza in relax, senza trovarsi in una località presa d’assalto dai turisti. Il centro e la parte ovest della regione sono quelle che hanno subito il maggior sviluppo.

L’Algarve è la meta ideale per i surfisti

Vi sono tratti di costa dove le scogliere finiscono a strapiombo sul mare, adatti anche a chi vuol passare la propria vacanza a pieno contatto con la natura. Altre località sono invece amate dai surfisti: qui le onde del mare sono puro divertimento. Altri villaggi ancora sono un’ottima opzione, con le loro spiagge, per una classica vacanza di mare.

Albufeira e Vilamoura sono due dei centri abitati più sviluppati; sono anche ottime basi per poter esplorare la regione, pernottando in località, dove tutti i servizi sono a portata di mano.

Qualunque sia la parte dell’Algarve che si sceglie per una vacanza, troverete persone amichevoli e accoglienti; ottimi vini locali – a prezzi eccellenti – e del cibo delizioso.

Le spiagge più belle dell’Algarve

Praia da Marinha, vicino Carvoeiro

Sono senz’altro le bellissime spiagge ad attirare i turisti nella regione più meridionale del Portogallo. La costa dell’Algarve è disseminata di quasi 150 spiagge lunghe, baie, calette, insenature dove potete prendere il sole, fare surf o scattare drammatiche fotografie. Ecco alcune tra le più belle spiagge dell’Algarve:

  • Praia de Albandeira: questa spiaggia isolata è l’ideale per chi cerca un angolo di paradiso. È un piccolo lembo di sabbia riparato dalle rocce, e per arrivarci occorre seguire le indicazioni per Porches da Benagil. Non è una spiaggia attrezzata, per cui si adatta di più ai viaggiatori d’avventura.
  • Praia do Ançao: questa spiaggia dorata e bagnata da acque con bandiera blu è molto popolare fra le famiglie. È una spiaggia attrezzata, dove vi è la possibilità di fare sport acquatici. Si trova nelle vicinanze di Quinda do Lago.
  • Praia do Barril: questa spiaggia fa parte del parco naturale di Ria Formosa. È il posto adatto per chi vuole dedicarsi al windsurf e alla vela. Provate a mangiare in uno dei ristorantini sulla spiaggia, dove vi serviranno pesce appena pescato. La spiaggia è vicino al villaggio di Pedras d’el Rei.
  • Praia da Dona Ana: si trova proprio fuori dalla cittadina di Lagos. È una piccola spiaggia che regala uno scenario pazzesco, con scogliere granitiche, spiagge dorate e acque cristalline. Si trova nelle vicinanze di altre spiagge adatte a chi è in cerca di privacy, come ad esempio Praia do Camilo.

Scopri di più sulle spiagge più belle dell’Algarve

Cosa vedere in Algarve

Il Ponte Romano a Tavira

Le località principali dell’Algarve sono Faro, Albufeira e Lagos. Ci sono poi paesini interessanti da visitare lungo la costa o nell’entroterra.

Albufeira

Albufeira è la principale stazione balnearia dell’Algarve, nonché il villaggio che più ha sofferto le conseguenze del turismo di massa. Completamente trasformata dalla cementificazione scatenata dal boom del turismo, oggi questa cittadina sembra un’ininterrotta fila di condomini e ville in affitto per turisti. Tuttavia, è ancora piacevole fare una camminata sul lungomare del centro cittadino: il lungomare si trova a 2 chilometri di distanza dalla città vecchia, così da non contaminarne l’aria più tranquilla, adatta alle famiglie, anche se vi sono comunque molti bar e ristoranti per i turisti.

Lagos

Punto di ritrovo dei surfisti che giungono nel sud del Portogallo, Lagos è una delle località più giovani e vivaci dell’Algarve, piena di locali, ma è anche una cittadina graziosa da visitare, con piazzette, chiese, stretti vicoli, case bianche adornate di azulejos e una cinta muraria del XIV secolo.

Faro

La città di Faro è il capoluogo dell’Algarve e il centro nevralgico della regione. Merita una visita per la Cidade Veilha (città vecchia), il porticciolo e alcune interessanti chiese. Spesso è una città che viene presa poco in considerazione dai turisti, anche se in realtà nasconde un centro storico con mura risalenti all’XI secolo. Scegliete Faro per trascorrere almeno i primi due giorni di vacanza, per poi spostarsi lungo la costa.

Tavira

Situata a 3 km dalla costa lungo le anse del fiume Gilão, Tavira è  una tipica città tradizionale portoghese, che è riuscita a conservare il suo fascino storico nonostante l’avvento del turismo. Si trova lungo il confine con il parco naturale di Ria Formosa, che consiste in una serie di saline, un paradiso per gli uccelli migratori. È un’ottima base per dedicarsi all’esplorazione della parte est della regione.

Sagres

Il minuscolo villaggio di Sagres è assolutamente da visitare per lo spettacolare panorama, uno dei più famosi e belli dell’Algarve. Da qui si raggiunge facilmente l’aspro promontorio di Cabo de São Vicente, ultima propaggine del Portogallo meridionale di fronte all’Oceano Atlantico. Come Tavira, anche Sagres rimane una zona tranquilla. La regione che la circonda offre spiagge per surfisti, parchi nazionali isolati e percorsi per escursioni. Sagres è una località piccola, per cui i servizi sono limitati e non è la meta più adatta per chi vuole esplorare il resto della regione.

Praia da Rocha

Il villaggio di Praia da Rocha ha una bella reputazione per la sua vita notturna, e si respira un’atmosfera trendy e alla mano. È presa d’assalto durante i mesi estivi; si consiglia di prenotare in anticipo se si cerca vasta possibilità di scelta per le sistemazioni.

Quando andare

Il meteo in Algarve è abbastanza buono per tutto l’anno. L’alta stagione va da maggio a ottobre; è in questo periodo che si ha il maggior afflusso di turisti. Visitare l’Algarve durante l’alta stagione dà anche la possibilità di trovare più opzioni per i voli aerei.

La scelta di visitare la regione nei restanti mesi può essere comunque una scelta più che valida, per chi è alla ricerca di relax e vuole scappare dai classici itinerari turistici. L’unica nota negativa potrebbe essere quella di trovare alcune attrazioni turistiche, come parchi acquatici, o alcuni ristoranti chiusi.

Come spostarsi

Noleggiare un’auto è il modo migliore per spostarsi nella regione, dato che i trasporti pubblici sono un po’ limitati. Si può noleggiare il mezzo direttamente all’aeroporto di Faro o in una delle città principali dell’Algarve.

La maggior parte delle compagnie di noleggio richiedono un’età minima di 21 anni per il guidatore. L’alternativa può essere quella di spostarsi con il treno, limitando chiaramente il numero e la velocità degli spostamenti.

Come arrivare in Algarve

Lo scalo aeroportuale principale è quello di Faro, sul quale volano molte compagnie aree. Una volta giunti all’aeroporto, si possono prendere uno dei tanti bus che lo collegano con la stazione ferroviaria e con il terminal dei bus.

Vi sono collegamenti quotidiani con l’autobus fra Faro, Lagos e Olhao. L’Algarve si raggiunge da Lisbona facilmente anche con il treno, che impiega 4 ore nel percorrere la tratta fino a Faro, mentre da Porto l’opzione migliore è prendere l’aereo: i voli sono frequentissimi ed economici.

In alternativa, potete atterrare agli aeroporti di Siviglia o Malaga in Andalusia e raggiungere l’Algarve con un’auto a noleggio.

Come raggiungere l’Algarve da Lisbona

La compagnia nazionale TAP Portugal effettua voli diretti tra Lisbona e Faro: durano solo 45 minuti, ma sono molto costosi pertanto ve li sconsigliamo. Ci sono treni e autobus diretti per Faro e, con meno frequenza, per Lagos (per questa destinazione potrebbe essere necessario un cambio). La durata del viaggio può variare, ma in genere occorrono almeno tre ore e mezza. Faro è collegata con le principali località dell’Algarve da autobus e treni locali, che però non sono molto frequenti.

Il modo migliore per raggiungere l’Algarve da Lisbona è quello di noleggiare un’auto perché vi dà la libertà di partire quando volete e di decidere il tipo di viaggio che volete fare.  Per raggiungere l’Algarve in meno di tre ore potete prendere l’autostrada A2; se invece avete più tempo a disposizione potete lasciare l’autostrada e fare più soste, approfittandone per visitare paesini lungo il percorso.

Avere un’auto vi sarà utilissimo una volta in Algarve, perché vi permetterà di raggiungere anche le spiagge più isolate, non servite da mezzi pubblici.

Mappa