Cosa fare nelle Azzorre

Le attività e le cose da fare alle Azzorre sono davvero tante: si va da whale watching all'avvistamento di delfini, da gite in fuoristrada a trekking.

Spesso le Azzorre rimangono ancora un tesoro nascosto per molti viaggiatori. Questo arcipelago portoghese di 9 isole emerge nel bel mezzo dell’Atlantico con le sue montagne verdeggianti, le spiagge dorate e le acque blu. Percorsi benessere naturali, abitanti cordiali e viste indimenticabili dominano le isole, che si fanno scoprire piacevolmente.

Le Azzorre infatti non sono soltanto una località balneare, ma hanno molto di più da offrire; sono infatti un’ottima scelta per chi è in cerca di una vacanza avventurosa, con numerose attività da praticare e cose da fare su ognuna delle isole.

L’origine vulcanica delle Azzorre ha fatto si che l’arcipelago mostrasse una serie di particolarità e fenomeni naturali, unici nel suo genere. Ogni isola per di più si contraddistingue per una caratteristica diversa dalle altre, così da aumentare ancora di più il proprio fascino.

Se scegliete di fare una vacanza alle Azzorre, ecco alcune idee sulle cose da fare, che dovete sicuramente includere nel vostro viaggio.

Visite guidate

Sull’isola di Sao Miguel, che è la più grande e la più popolata, vi sono ottimi percorsi di montagna. Sao Miguel rappresenta la mecca per gli amanti del trekking: data l’origine vulcanica, la conformazione del territorio ha dato via a scenografici paesaggi.

È tipico trovare su queste isole laghi e lagune interne, circondate da una vegetazione verde smeraldo. A Sao Miguel, molti si dirigono verso Sete Cidades, un antico cratere vulcano dove ora hanno trovato il proprio fondale due laghi, uno dalle acque blu e l’altro dalle acque verdi smeraldo.

Un’escursione di un giorno presso questa località è sicuramente da includere nei propri piani di vacanza. E’ possibile anche prendere parte ad un tour a bordo di un fuoristrada, per percorrere le stradine interne e inerpicarsi sulle montagne senza difficoltà e in completa sicurezza.

Alle Azzorre si trovano anche moltissime sorgenti calde naturali, che rappresentano un’attrattiva per chi ama i trattamenti benessere. La Caldeira Belha di Furnas, sull’isola di Sao Miguel, consiste in un’oasi circondata da una giungla lussureggiante. Un vero e proprio percorso spa a contatto con la natura.

Visite alle grotte

L’isola di Pico possiede alcune tra le grotte più impressionanti da visitare in tutte le Azzorre. Per gli esploratori più intraprendenti è possibile entrare all’interno di questa rete di caverne, collegate fra loro da una serie di tunnel, tutti di origine vulcanica. All’interno delle grotte sarà possibile osservare stalattiti e stalagmiti.

Sull’isola di Terceira invece, presso la località di Algar do Carvao, si trovano altre grotte affascinanti. Anche in questo caso, per apprezzare questo particolare paesaggio naturale nascosto, non è necessario essere degli speleologi, ma soltanto saggi amanti della natura, magari lasciandosi accompagnare da un’esperta guida del posto!

Sulla piccola isola di Graciosa si assiste infine ad un fenomeno vulcanico molto raro, presso la Gruta do Enxofre, dove una lunga scalinata vi condurrà sotto terra, fino a raggiungere uno spazio, dove un lago, con acque calde sulfuree, ha trovato la sua casa.

Lo spazio è molto arioso, grazie alla conformazione a volta delle rocce. Si consiglia di visitare la grotta con una visita guidata fra le 11 del mattino e le 14 del pomeriggio; durante questo intervallo di tempo, il sole penetra attraverso una apertura fra le rocce, illuminando l’interno con una bellissima luce.


Escursioni in barca

La vita marina poco lontano dalla costa delle Azzorre è molto ricca: negli anni sono state avvistate oltre 25 specie di balene. Dai maggiori porti delle isole vengono organizzati quotidianamente tour in barca, per l’osservazione dei cetacei e non solo. Le acque intorno alle Azzorre sono infatti popolate anche dai delfini.

La pesca

Grazie allo stato ottimale delle acque intorno alle Azzorre, la pesca è uno degli sport più praticati dai turisti. Le specie principali che vengono catturate ogni giorno sono il barracuda, l’orata rossa, l’anguilla di conger, e altre ancora.

Fra le zone più frequentate e amate per la pesca vi sono Ponta Delgada, Ponta das Freiras, Ferraria, Mosteiros, Ponta da Bretanha, Porto das Capelas, Poços de São Vicente, Rabo de Peixe, Ponta e Porto da Ribeira do Nordeste.

La profondità quasi subito elevata delle acque appena lasciata la costa, consente l’uso di barche apposite per pescare questi tipi di pesce. Per gli amanti di questo genere di pesca, senz’altro vale la pena salire a bordo di una barca di pescatori e vivere questa giornata diversa dal solito. A Ponta Delgada vengono organizzati tour ed escursioni guidate, ma sono anche disponibili barche attrezzate per la pesca d’altura, che con le licenze necessarie possono essere prese a noleggio.

Nuotare con i delfini

Nei tour organizzati per l’osservazione dei delfini è possibile anche nuotare con loro, vi sono infatti moltissime scuole di immersione e snorkeling, i cui esperti istruttori saranno pronti ad assistervi, se siete interessati ad una esperienza ravvicinata con questi mammiferi!

I mesi migliori per gli avvistamenti vanno da Giugno a Settembre, principalmente le acque più popolate sono quelle intorno alle isole di Faial, Pico e Sao Jorge.

Whale watching

Le coste delle Azzorre sono popolate dalle balene. Da queste parti tempo addietro la balena era considerata merce pregiata, per le sue carni e anche per i suoi scarti. Naturalmente la situazione è cambiata con l’avvento del turismo, molte fabbriche hanno chiuso i battenti ma le balene restano un simbolo dell’arcipelago. Oggi è possibile prenotare tour guidati per vedere da vicino questi enormi animali e fotografarli nel loro habitat naturale.

Per prendere parte ad un tour di whale watching, privato o di gruppo, per prima cosa non bisogna soffrire il mal di mare, inoltre è consigliabile portarsi con sè tanta acqua, occhiali da sole, cappellino e soprattutto la crema solare: una giornata in mare aperto a queste latitudini potrebbe portare spiacevoli sorprese di colore rosso fuoco una volta tornati in hotel la sera!


Tour organizzati

Soprattutto chi visita le isole di Santa Maria e Sao Miguel, potrebbe voler partire per un tour organizzato di uno o più giorni, alla scoperta delle isole minori dell’arcipelago.

Questi tour propongono il trasporto e la visita assistita della meta raggiunta. Si può partecipare a tour privati come a tour pensati per gruppi di 5 – 10 turisti. Se si pernotta a Sao Miguel è possibile partecipare a tour di mezza giornata verso Sete Cidades e Lagoa de Fogo. Per chi è interessato a fare dei percorsi di trekking in compagnia e con una guida esperta, si consideri di partecipare ad un tour sulle isole di Pico e di Sao Miguel.

Per chi viaggia con bambini o persone con problemi motori, è possibile partecipare a comodi tour in jeep, che vi permetteranno di addentrarvi nella natura delle Azzorre, mantenendo una certa comodità. I tour possono essere prenotati comodamente tramite Internet direttamente dall’Italia.