Graciosa

La piccola isola di Graciosa è un vero e proprio paradiso della natura, tanto che l'UNESCO l'ha dichiarata Riserva Naturale della Biosfera.

L’isola di Graciosa si caratterizza per i suoi monti che sembrano cadere nel mare azzurro, per i muri costruiti in basalto nero inframmezzati dalle viti verdi, dai mulini bianchi con le loro cupole rosse, il tutto immerso in un’isola che emana tranquillità e calma.

Offre anche l’opportunità di entrare all’interno di un vulcano, ammirare una testimonianza di arte rinascimentale o tuffarsi nella variopinta fauna e flora sottomarina.

Graciosa è la seconda isola più piccola dell’arcipelago e gode del clima migliore poichè praticamente non esistono rilievi: la cima più alta dell’isola raggiunge soltanto poco meno di 400 metri sul livello del mare.

Vale la pena scoprire le bellezze di una piccola isola che, senza dubbio, si merita appieno il nome col quale fu battezzata!

Come arrivare a Graciosa

L’aeroporto di Graciosa, avente codice IATA GRW, si trova a 2 chilometri a nord-ovest di Santa Cruz da Graciosa, ed è utilizzato esclusivamente dalla compagnia SATA Air Açores che effettua voli da e verso Terceira e Ponta Delgada. Sarà quindi necessario arrivare prima in una di queste due isole prima di raggiungere Graciosa.

In alternativa è possibile arrivare a Graciosa via mare: è collegata praticamente con tutte le isole, e il porto marittimo principale è quello di Praia, situato sulla costa est.

Come muoversi

La scelta migliore per visitare Graciosa è senza dubbio quella di noleggiare un’auto o uno scooter. Vi sono anche taxi e autobus che collegano le città ai maggiori punti di interesse ma sono molto costosi, soprattutto in estate.

Guidare a Graciosa

Girare in macchina per le strade e stradine dell’isola è molto divertente: si guida piano e le strade non sono mai diritte, ma ogni angolo riserva una sorpresa: un panorama nuovo, un fiore che cresce su una roccia a strapiombo sul mare, dei colori favolosi riflessi dal sole. E’ semplice dimenticarsi delle strade di città, affollate e inquinate.

Gli abitanti di Graciosa rispettano meticolosamente i limiti di velocità, si vedono poche auto per strada perché le persone amano andare in giro a piedi. La sera guidare è molto divertente e inconsueto, perchè le auto che circolano sono poche, e quando il sole cala sono ancora meno: chi vive qui non ha bisogno di muoversi troppo, ciò significa che il traffico e gli ingorghi praticamente non esistono. Spesso in strada ci sarete soltanto voi, assieme magari a qualche mucca! Vi sentirete in vacanza più lontani che mai da casa, e vi sentirete fortunati a trovarvi in un luogo così.

call_madeNoleggio auto a Graciosa

Dove dormire

Santa Cruz da Graciosa è il principale villaggio dell’isola: è pertanto qui che sono concentrati buona parte degli alloggi. E’ comodo alloggiare in questa zona perchè offre maggiori servizi in quanto a negozi, farmacie, bar e ristoranti.

  • Residencial Ilha Graciosa: vecchio edificio situato di fronte al tribunale e al Centro Culturale della città. Si tratta di un alloggio estremamente semplice, senza pretese, completamente rinnovato e funzionale. Dispone anche di un piccolo giardino.
  • Casa Das Faias: a 200 metri dalla spiaggia e dal porto, è una struttura rustica con un ambiente tranquillo per le famiglie. Offre comfort e attività sulla spiaggia e nell’area naturale circostante. L’ambiente è tranquillo, e la connessione a internet wi-fi è inclusa nel prezzo.
  • Graciosa Resort e Hotel: situata a 5 minuti a piedi dalla spaggia di Porto da Barra. Dispone di una piscina all’aperto circondata da giardini. Le camere sono spaziose e luminose. Gli ospiti possono usufruire di una sauna dove rilassarsi dopo una giornata di visite turistiche in tutta l’isola.
hotelHotel a Graciosa

Cosa vedere a Graciosa

L’UNESCO ha classificato Graciosa come Riserva Mondiale della Biosfera, ed è dunque scontato che dal punto di vista naturalistico sia una meta a dir poco mozzafiato. Ecco alcune bellezze paesaggistiche e architettoniche da non perdere durante una visita dell’isola.

Santa Cruz da Graciosa

Il comune di Santa Cruz da Graciosa è il principale centro abitato dell’isola, e si distingue per le sue tipiche case e le sue vie lastricate.

Vale la pena visitare la Chiesa Madre di Santa Cruz de Graciosa, Santo Cristo, la Cruz da Barra e il Museo Etnografico, che contiene elementi legati alla viticultura, che vanta una lunga tradizione nell’isola, e la caccia alle balene.

Monte Nossa Senhora da Ajuda

Dalla vetta Monte Nossa Senhora da Ajuda si può ammirare una splendida vista su Santa Cruz. Qui si possono anche visitare tre eremi dedicati a San Giovanni, a San Salvatore e appunto alla Nossa Senhora da Ajuda. Quest’ultimo è uno dei migliori esempi di architettura religiosa fortificata delle Azzorre.

Accanto si trova la casa dei pellegrini, progettata per accogliere i viandanti che arrivavano da queste parti in pellegrinaggio.

Patrimonio architettonico

Il patrimonio architettonico di Graciosa è composto da diversi tipi di edifici, tra chiese, cappelle e case rurali. Vi si trova anche un’interessante “architettura dell’acqua“, legata a serbatoi vecchi di centinaia di anni, necessari per fornire agli abitanti dell’isola acqua potabile.

Molto interessanti a Graciosa anche i numerosi mulini a vento con cupole rosse, in stile fiammingo, che venivano utilizzati in passato per la produzione dei cereali.

A Vila da Praia si trova la Chiesa di San Mateo, al cui interno vi è un organo a canne del 1793, uno dei più belli delle Azzorre.

Caldeira de Graciosa

La Caldeira de Graciosa è uno dei luoghi di Graciosa da non perdere, che da solo merita una visita. E’ stato classificato come Monumento Naturale Regionale, ed è un cratere spento adiacenti al quale si trovano la Furna da Maria Encantada e la Furna do Enxofre, delle vere e proprie meraviglie della natura.

Salendo alla Furna da Maria Encantada è possibile ammirare la rigogliosa natura di Graciosa, oltre alla vegetazione piantata dall’uomo, in netto contrasto con la vegetazione delle altre aree dell’isola.

All’interno della Caldeira de Graciosa si trova poi una grossa cavità vulcanica, chiamata Furna do Enxofre, alta fino a 40 metri d’altezza nella sua parte centrale. E’ possibile arrivarci tramite una scala a chiocciola di 183 gradini, costruita soltanto di recente all’interno di una torre.

Montagne e isolotti

Come detto, Graciosa non ha grossi rilievi. I più importanti sono il Pico Timão, che con i suoi 398 metri è il punto più alto dell’isola, e il Pico do Facho, alto 375 metri. Raggiungere queste vette a piedi è semplice, e una volta arrivati in cima dopo una rilassante passeggiata tra la vegetazione sarà possibile ammirare uno splendido panorama, che comprende non soltanto Graciosa ma anche le isole vicine.

Gli isolotti lungo la costa di Graciosa aggiungono un tocco singolare all’isola. L’Ilhéu da Praia ospita diverse tipologie di uccelli marini, ma vale la pena menzionare anche l’Ilhéu de Baixo, l’Ilhéu das Gaivotas e l’Ilhéu da Baleia: a quest’ultimo è stato dato questo nome così singolare a causa della sua forma che ricorda quella di una balena.

Le spiagge di Graciosa

Graciosa possiede due piccole spiagge di sabbia fine a Praia e una piscina naturale a Carapacho, al sud. Formata da roccia vulcanica, Graciosa soddisfa le esigenze degli amanti del mare anche grazie alla spiaggia di São Mateus ma soprattutto grazie alla spiaggia di Barro Vermelho, costituita da piccoli ciottoli.

E’ una spiaggia basaltica e vulcanica, che si affaccia su una baia rocciosa: diviene una grande area ricreativa durante l’estate, con zona pic-nic adiacente. La roccia vulcanica forma piscine naturali di acqua limpida, e ottime condizioni per le immersioni subacquee.

Feste e celebrazioni

A Santa Cruz da Graciosa tutti gli anni si celebra in Agosto la festa per il Cristo dei Miracoli con decorazioni ed ornamenti coloratissimi e molto belli.

A Furnas, la prima domenica dopo Pasqua si svolge la “Procissão do Senhor dos Enfermos”, ossia la Processione di Nostro Signore degli Infermi. Durante questa festa i petali dei fiori vengono utilizzati per creare tappeti multicolori sulle strade dove passa la processione.

La Festa del Divino Espirito Santo, è tra le più antiche e tradizionali, e si tiene su tutte le isole delle Azzorre. Inizia la domenica di Pentecoste ed ha origine medievale: a Graciosa è molto sentita e sarebbe un peccato perdersela.

Durante questa festa viene servita la sopa do Espirito Santo, una zuppa fatta con della carne benedetta dal prete, accompagnata da del riso dolce.

Mappa

Alloggi Graciosa

Cerchi un alloggio a Graciosa?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Graciosa
Mostrami i prezzi