Graciosa

L'isola di Graciosa, una delle più settentrionali delle Azzorre, propone un mix unico di natura, cultura, un bellissimo mare e vegetazione lussureggiante.

L’isola di Graciosa si caratterizza per i suoi monti che sembrano cadere nel mare azzurro, per i muri costruiti in basalto nero inframmezzati dalle viti verdi, dai mulini bianchi con le loro cupole rosse, il tutto immerso in un’isola che emana tranquillità e calma.

Offre anche l’opportunità di entrare all’interno di un vulcano, ammirare una testimonianza di arte rinascimentale o tuffarsi nella variopinta fauna e flora sottomarina.

Graciosa è la seconda isola più piccola dell’arcipelago e gode del clima migliore poichè praticamente non esistono rilievi: la cima più alta dell’isola raggiunge soltanto poco meno di 400 metri sul livello del mare.

Vale la pena scoprire le bellezze di una piccola isola che, senza dubbio, si merita appieno il nome col quale fu battezzata!

Cosa vedere a Graciosa

Ci sono davvero tantissime cose da vedere a Graciosa, e tantissimi posti da esplorare, anche perché questa è un’isola molto caratteristica: viene chiamata “l’isola bianca” proprio per via della predominanza di questo colore, ed è anche un’isola ricca di tradizioni ed abitudini tutte da conoscere.

E’ un’isola ricca di catene montuose, che creano uno speciale contrasto di paesaggi; a due passi dalle vette, si trova infatti un bellissimo mare.

Santa Cruz da Graciosa

Nel caso fossimo intenzionati ad esplorare villaggi e cittadine, non potremo sottrarci dal passare per Santa Cruz da Graciosa, un villaggio caratteristico da visitare per godersi appieno la quotidianità di questa isola delle Azzorre.

In questo paese, tipico per le costruzioni e i paesaggi del mare sullo sfondo, non potremo fare a meno di visitare la Chiesa Madre di Santa Cruz de Graciosa, caratteristica dal punto di vista delle costruzioni e dell’arredamento e che permetterà di venire a contatto con abitudini e tradizioni del territorio.

Monte Nossa Senhora da Ajuda

Dalla vetta Monte Nossa Senhora da Ajuda si può ammirare una splendida vista su Santa Cruz. Qui si possono anche visitare tre eremi dedicati a San Giovanni, a San Salvatore e appunto alla Nossa Senhora da Ajuda. Quest’ultimo è uno dei migliori esempi di architettura religiosa fortificata delle Azzorre.

Accanto si trova la casa dei pellegrini, progettata per accogliere i viandanti che arrivavano da queste parti in pellegrinaggio.

Patrimonio architettonico

Il patrimonio architettonico di Graciosa è composto da diversi tipi di edifici, tra chiese, cappelle e case rurali. Vi si trova anche un’interessante “architettura dell’acqua“, legata a serbatoi vecchi di centinaia di anni, necessari per fornire agli abitanti dell’isola acqua potabile.

Molto interessanti a Graciosa anche i numerosi mulini a vento con cupole rosse, in stile fiammingo, che venivano utilizzati in passato per la produzione dei cereali.

A Vila da Praia si trova la Chiesa di San Mateo, al cui interno vi è un organo a canne del 1793, uno dei più belli delle Azzorre.

Caldeira de Graciosa

Una delle attrazioni più belle e più importanti di Graciosa è la Caldeira di Graciosa, il cratere di un antico vulcano, diventato Monumento Naturale Regionale. Si raggiunge percorrendo una strada in auto, e salendo la vegetazione cede il passo a bellissime montagne, dove inizia a fare freddo e dove si vede in lontananza il mare di un blu profondo, alternato dal bianco della schiuma delle onde; uno spettacolo bellissimo da godersi anche insieme ai più piccoli.

Salendo alla Furna da Maria Encantada è possibile ammirare la rigogliosa natura di Graciosa, oltre alla vegetazione piantata dall’uomo, in netto contrasto con la vegetazione delle altre aree dell’isola.

All’interno della Caldeira de Graciosa si trova poi una grossa cavità vulcanica, chiamata Furna do Enxofre, alta fino a 40 metri d’altezza nella sua parte centrale. E’ possibile arrivarci tramite una scala a chiocciola di 183 gradini, costruita soltanto di recente all’interno di una torre.

Montagne e isolotti

Come detto, Graciosa non ha grossi rilievi. I più importanti sono il Pico Timão, che con i suoi 398 metri è il punto più alto dell’isola, e il Pico do Facho, alto 375 metri. Raggiungere queste vette a piedi è semplice, e una volta arrivati in cima dopo una rilassante passeggiata tra la vegetazione sarà possibile ammirare uno splendido panorama, che comprende non soltanto Graciosa ma anche le isole vicine.

Gli isolotti lungo la costa di Graciosa aggiungono un tocco singolare all’isola. L’Ilhéu da Praia ospita diverse tipologie di uccelli marini, ma vale la pena menzionare anche l’Ilhéu de Baixo, l’Ilhéu das Gaivotas e l’Ilhéu da Baleia: a quest’ultimo è stato dato questo nome così singolare a causa della sua forma che ricorda quella di una balena.

Le spiagge di Graciosa

Graciosa è ricca di spiagge da visitare in cui, magari, riposarsi dopo una giornata di escursioni e di attività. Alcune sono particolari, con sabbia vulcanica o scogli, altre invece sono classiche e piacciono davvero a tutti.

Termas do Carapacho

Pur non trattandosi propriamente di una spiaggia, ha un lungomare e attira i turisti dappertutto: è la Termas do Carapacho, un luogo perfetto per rilassarsi in una piscina termale e allo stesso tempo godersi il mare incontaminato di quest’isola.

La SPA interna ha un costo assolutamente accessibile ed è per questo una meta davvero molto apprezzata anche dagli abitanti del posto.

Spiaggia di Barro Vermelho

Bisogna poi assolutamente visitare la spiaggia di Barro Vermelho, fatta da rocce basaltiche e di origine vulcanica, dall’aspetto che può intimorire o incantare a seconda dei gusti dei turisti: la spiaggia sembra quasi rossa, il mare è pieno di scogli che non sembrano altro che enormi sassi, ma la bellezza è tutta nel mare, che invece di essere azzurro come spesso è il mare delle isole limitrofe, è di un blu elettrico, puro ed incontaminato.

Di sicuro questa è la spiaggia più apprezzata e visitata dell’isola di Graciosa.

Cosa fare a Graciosa

Graciosa è meta per appassionati di sport acquatici. In primo luogo surf e windsurf, ma non si può rinunciare a fare un giro in barca lungo la costa con l’aiuto di qualche guida turistica; non si direbbe, eppure si può anche praticare in libertà la vela, perché il mare è agitato solamente a tratti.

Il mare di Graciosa viene, anche e soprattutto, molto sfruttato per le immersioni, da praticare a tutti i livelli poter godere di tutte le bellezze della flora e della fauna locale marittima.

Feste popolari

Se ci si ritrova a Graciosa nel periodo adeguato, non si potrà non partecipare alla festa del Cristo dei Miracoli, che come accade per quasi tutte le altre isole delle Azzorre si tiene durante il mese di agosto.

A Furnas, la prima domenica dopo Pasqua si svolge la “Procissão do Senhor dos Enfermos”, ossia la Processione di Nostro Signore degli Infermi. Durante questa festa i petali dei fiori vengono utilizzati per creare tappeti multicolori sulle strade dove passa la processione.

La Festa del Divino Espirito Santo, è tra le più antiche e tradizionali, e si tiene su tutte le isole delle Azzorre. Inizia la domenica di Pentecoste ed ha origine medievale: a Graciosa è molto sentita e sarebbe un peccato perdersela.

Durante questa festa viene servita la sopa do Espirito Santo, una zuppa fatta con della carne benedetta dal prete, accompagnata da del riso dolce.

Dove dormire a Graciosa

Buona parte degli alloggi a Graciosa si trovano a Santa Cruz, o nei suoi immediati dintorni: essendo il capoluogo dell’isola, è anche la cittadina più servita, con negozi, bar, ristoranti e fermate dei mezzi pubblici.

hotelHotel a Graciosa

Come arrivare a Graciosa

A Graciosa è presente un aeroporto, vicino al capoluogo Santa Cruz de Graciosa, ma non si può prendere un volo diretto dall’Italia: l’unica compagnia aerea ad approdare sul territorio di Graciosa è la SATA Air Açores, con voli da e per Terceira e Ponta Delgada.

Un’alternativa per raggiungere Graciosa è il traghetto: da Vila da Praia partono navi con cadenza regolare che raggiungono le vicine isole dell’arcipelago.

Come spostarsi

La scelta migliore per visitare Graciosa è senza dubbio quella di noleggiare un’auto o uno scooter. Vi sono anche taxi e autobus che collegano le città ai maggiori punti di interesse ma sono molto costosi, soprattutto in estate.

Guidare a Graciosa

Girare in macchina per le strade e stradine dell’isola è molto divertente: si guida piano e le strade non sono mai diritte, ma ogni angolo riserva una sorpresa: un panorama nuovo, un fiore che cresce su una roccia a strapiombo sul mare, dei colori favolosi riflessi dal sole. E’ semplice dimenticarsi delle strade di città, affollate e inquinate.

Gli abitanti di Graciosa rispettano meticolosamente i limiti di velocità, si vedono poche auto per strada perché le persone amano andare in giro a piedi. La sera guidare è molto divertente e inconsueto, perchè le auto che circolano sono poche, e quando il sole cala sono ancora meno: chi vive qui non ha bisogno di muoversi troppo, ciò significa che il traffico e gli ingorghi praticamente non esistono. Spesso in strada ci sarete soltanto voi, assieme magari a qualche mucca! Vi sentirete in vacanza più lontani che mai da casa, e vi sentirete fortunati a trovarvi in un luogo così.

Biglietti di ingresso e attività

Quelli che seguono sono i biglietti e i tour più richiesti a Graciosa che vi consigliamo di non perdere.

Dove dormire a Graciosa

Per vedere tutte le strutture e prenotare un alloggio a Graciosa utilizza il form seguente, inserendo le date del soggiorno.

Dove si trova Graciosa

Vedi gli Hotel in questa zona
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 5 su 1 voti

Isole nei dintorni

Condividi