Faro

Faro è il centro nevralgico dell'Algarve è il punto di partenza per esplorarne la magnifica costa. Una città interessante ma ignorata dai turisti.

Faro spesso è considerata solo una città di passaggio; qui si trova infatti l’unico aeroporto dell’Algarve ed è qui che arrivano i turisti che poi si dirigono in massa verso le città di mare e le spiagge.

Proprio per questa mancanza di interesse, la città è riuscita a mantenere un ambiente pacifico e un fascino tradizionale, che si concentra principalmente nel centro storico. Distrutta dal terremoto del 1755, si trova all’estremità del Parco nazionale di Ria Formosa, oltre il quale si estendono le isole di Faro, famose per le loro spiagge incontaminate.

Cosa vedere a Faro

Visitando Faro non potete senz’altro perdervi i suoi edifici e monumenti storici. Si entra nel centro storico passando dalla Porta Arco da Vila. La struttura risale al 19° secolo ed è posizionata di fronte alle antiche mura della città; qui vicino troverete anche il centro di informazioni turistiche.

Nella piazza centrale di Faro si trovano sia gli edifici del Comune che la Cattedrale Sè, saccheggiata dagli inglesi e danneggiata dal terremoto. Oggi è un miscuglio di stili. Visitate il luogo sacro e salite fino in cima alla torre dell’orologio, dalla quale si gode di un’ottima vista e dove tra l’altro nidificano le cicogne.

Continuando a passeggiare per le vie del centro, si possono osservare le antiche mura risalenti al periodo moresco e le varie porte di accesso. All’entrata est della cittadella, si trova invece il Museo Archeologico.

I Giardini Manuel Bivar sono poi un ottimo posto per rilassarsi: qui le persone del posto vengono a giocare a carte e scambiare qualche parola. La piazza che ospita i giardini si affaccia sul piccolo porto.

Capela Dos Ossos

La Capela Dos Ossos è un posto che esce un po’ dai classici itinerari turistici. I resti di molte persone furono depositate in questa cappella, in quanto i cimiteri si trovarono un tempo colmi.

La cappella si trova nel complesso della Chiesa del Carmo e le ossa sono incorporate nei disegni e negli ornamenti della struttura della chiesa stessa.

Estoi

Non lontano da Faro, vi è il piccolo villaggio di Estoi. Il Palazzo rosa di Estoi è l’esempio più bello di architettura rococò che si può trovare in Algarve.

Gli interni conservano ottimamente gli azulejos, piastrelle di ceramica colorata e classici ornamenti architettonici del Portogallo.

Appena fuori da Estoi vi sono le rovine di Milreu, un tempo una grande villa romana, di cui ancora oggi possono essere visibili i mosaici.

Cosa fare in città

Dal piccolo porto di Faro partono quotidianamente tour guidati alla scoperta del Parco nazionale di Ria Formosa; si tratta di gite in barca che conducono fino alle due isole sabbiose, che corrispondono all’estremità ultima del Parco.

A 5 chilometri da Faro vi è Praia de Faro, che è senz’altro la miglior spiaggia di tutta l’area intorno alla città. Si trova presso la località di Ilha de Faro, che è una piccola cittadina in cui potrete trovare bar e ristoranti.

Una spiaggia alternativa da visitare è quella di Ilha Deserta. Vi si arriva grazie ad un traghetto e si tratta di un isolotto quasi del tutto incontaminato. Il punto più a sud del Portogallo si trova proprio qui, e corrisponde a Capo Santa Maria.

Come muoversi

Se vi è una città nell’Algarve dove i trasporti pubblici sono ottimi, questa è senz’altro Faro. Da qui partono infatti quotidianamente treni e bus per varie località turistiche.

Una volta giunti a Faro, si può tranquillamente pensare di muoversi con il sistema di autobus o prendere una macchina a noleggio, se si ha intenzione di partire alla scoperta dell’Algarve.

Mappa

Alloggi Faro

Cerchi un alloggio a Faro?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Faro
Mostrami i prezzi