Valle del Douro

Famosa per il vino porto, la Valle del Douro è un'affascinante regione ricca di attrazioni. Perfetta per una vacanza da sogno in auto, in barca o in treno!

La Valle del Douro è una suggestiva regione percorsa da uno dei fiumi più lunghi della penisola iberica, che giunge all’oceano dopo una serie impressionanti di salti e anse. È una terra al tempo stesso dura e romantica, una destinazione affascinante che si presta ad essere esplorata in barca, in treno o in auto.

La fama della regione è quasi interamente legata al più famoso tra i vini che qui si producono, il porto, che ha enormemente influenzato la storia e la cultura di queste terre. In realtà sono molti i vini che vengono prodotti in questa regione e pressoché in ogni località che andrete a visitare avrete la possibilità di entrare in una cantina tradizionale e degustare i vini tipici.

Ma Valle del Douro non è solo vino. La regione è ampia e il paesaggio e il clima variano notevolmente man mano che dall’oceano ci si inoltra verso l’entroterra fino a raggiungere il confine con la Spagna: dalla piacevole brezza marina si passa infatti a un clima secco e torrido.

Scoprite la varietà di paesaggi e attrazioni di questa incantevole valle ancora ignorata dal turismo di massa e vivete la magica atmosfera di queste terre la cui storia è indissolubilmente legata a quella del fiume.

Dove si trova la Valle del Douro

La Valle del Douro fa parte della regione nord del Portogallo. Il fiume Douro nasce in Spagna e si getta nell’oceano Atlantico all’altezza di Porto, attraversando completamente la zona.

Tradizionalmente negli itinerari turistici della Valle del Douro vengono inserite alcune località che da un punto amministrativo appartengono ad altre regioni. La città di Lamego, ad esempio, rientra nel territorio della regione del Beira.

Crociere sul Douro

L’esperienza più affascinante da fare nella Valle del Douro è una gita in barca partendo da Porto e risalendo il corso del fiume.

Le crociere sul Douro più vendute durano una giornata e si spingono fino a Regua, con ritorno a Porto in treno o in autobus (oppure il contrario: arrivo a Regua in treno e autobus e ritorno a Porto in barca).

Se volete prolungare la magia potete scegliere crociere di più giorni, magari una settimana intera per giungere fino in Spagna! Se invece avete poco tempo potete comunque avere un assaggio di quest’esperienza con una breve crociera dei sei ponti di Porto.

Cosa vedere nella Valle del Douro

Distese di vigneti terrazzati, romantiche anse del fiume, chiese, castelli, incisioni rupestri di epoca paleolitica, spiagge selvagge e naturalmente cantine ed enoteche: la Valle del Douro ha tutti gli ingredienti giusti per una vacanza da sogno.

Ecco le località e le attrazioni da non perdere.

Porto

Esuberante e malinconica, rude ed ammaliante, vivace e decadente, Porto è una città che è impossibile dimenticare.

Il centro storico, arroccato su una serie di ripidi promontori lungo il Douro, è un groviglio di strade e vicoli su diversi livelli che sembrano voler confluire tutti al punto più magico della città: l’iconico ponte Dom Luis I, una costruzione in ferro ad arco progettato da un collaboratore di Gustave Eiffel (sì, quello della celebre torre parigina).

Alto ben 45 metri, con strade su due livelli (una per le auto e una per il tram e i pedoni), il ponte collega la zona storica della Ribeira a Vila Nova de Gaia, un caratteristico borgo ad altissima concentrazione di cantine produttrici di porto.

Le altre attrazioni da non perdere a Porto sono la Cattedrale, la stazione di São Bento, la libreria Bello e Irmao (che pare abbia ispirato a J.K Rowling la scalinata di Hogwarts nella serie Harry Potter), la modernissima Casa do Musica ma soprattutto le meravigliose barcos rabelo (imbarcazioni tipiche) ormeggiate lungo le rive del Douro.

Scopri di più su Porto

Amarante

Amarante è una città dalla fama particolarissima, tutta dovuta a San Gonzalo, il santo patrono, che si dice porti fortuna ai cuori solitari in cerca di anima gemella.

Gli abitanti di Amarante gli rendono omaggio ben due volte all’anno con grandi feste, una il 13 gennaio e una a giugno, durante le quali è usanza mangiare dolci di forma… fallica. Questi dolcetti sono diventati così famosi che ormai si trovano tutto l’anno nelle pasticcerie della città.

A parte queste note di folklore locale, Amarante è una caratteristica cittadina che merita davvero una visita. Attraversata dal Rio Tamega, un affluente del Douro, e circondata da rigogliosi vigneti, è perfetta per romantiche passeggiate lungo il fiume o tra le viuzze del centro storico.

Le principali attrazioni storico-culturali della città sono la chiesa e il monastero di San Gonzalo, il Museo Amadeo de Souza Cardoso e lo storico ponte (dedicato, manco a dirlo, a San Gonzalo) che Napoleone Bonaparte tentò invano di attraversare per invadere la città.

Lamego

Lamego è una graziosa cittadina nell’Alta Valle del Douro a 10 km dal fiume, inserita in tutti gli itinerari turistici della Valle del Douro essenzialmente per due motivi.

Il primo è la spettacolare scalinata a zigzag che conduce alla Igreja de Nossa Senhora dos Remedios:conta più di 600 scalini ed è decorata dalle tipiche piastrelle portoghesi bianche e azzurre; il secondo è la possibilità di degustare il raposeira, un piacevolissimo vino frizzante e profumato.

Val la pena andare oltre questi due pur validissimi motivi ed esplorare gli affascinanti dintorni di Lamego alla scoperta di castelli, cappelle medievali, conventi abbandonati, ponti fortificati e punti panoramici.

Peso da Régua

Punto d’arrivo (o di partenza) delle crociere sul Douro in giornata e di emozionanti viaggi in treno, Peso da Régua (più spesso chiamata semplicemente Regua) è il principale centro amministrativo e commerciale della Valle del Douro.

Forse non è la località più affascinante ma è un’ottima base per esplorare la regione ed è perfetta per chi vuole visitare cantine e partecipare a degustazioni di vini.

Pinhão

Pinhão è una meta da intenditori: viene infatti considerata la capitale del porto di miglior qualità ed è interamente circondata da vigneti a terrazza, ma per la sua scenografica posizione su un’ansa del fiume Douro è una località da sogno anche per chi non ama il vino.

Vila Nova de Foz Côa

Vila Nova de Foz Coa sarebbe probabilmente rimasto un piccolo e insignificante agglomerato di case nella parte più torrida del Douro superiore, se non fosse per una straordinaria scoperta archeologica avvenuta nei suoi dintorni: una magnifica galleria d’arte rupestre di età preistorica.

Per visitare il sito Parco Archeologico Vale do Coa ed ammirare le celebri incisioni preistoriche è bene prenotare con largo anticipo perché è possibile entrare solo con una visita guidata per piccoli gruppi.

Vila do Conde

Vila do Conte è una popolare località di villeggiatura a nord di Porto, facilmente raggiungibile dalla città in metropolitana.

Le sue attrazioni principali sono le spiagge cittadine, considerate le più belle nel nord del Portogallo, e l’imponente monastero di Santa Clara, che domina il centro città.

Mappa

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 3.8 su 12 voti
Condividi